lunedì 24 settembre 2012

Lievitare l'impasto per la pizza nel forno a microonde

Spesso compro libri sulle bancarelle, soprattutto manuali o vecchi fascicoli che sono passati per le edicole e sono rimasti invenduti. Anni fa ho trovato "Microonde in cucina - Dolci", Hobby & Work. Tra i dolci c'era la descrizione per lievitare un pane con il lievito di birra...a microonde! Ci vuole molto meno tempo e lievita benissimo, provare per credere.
Dedica numero 2 a Viviana...

Lievitare l'impasto per la pizza a microonde

L'impasto dopo soli 15 minuti è lievitato più del doppio


Occorre:
Impasto per pizza
Piatto leggermente fondo in pirex (o coperchio)
Ciotola in pirex (quella che va sotto al coperchio)
Pellicola da cucina, preferibilmente adatta alle microonde
Olio e.v.o.
Un pennello da cucina
Acqua

Versare poca acqua calda nel piatto e metterlo ad aspettare nel microonde. Ungere la ciotola con olio, aiuterà a tirare fuori l'impasto quando sarà lievitato. Adagiare l'impasto nella ciotola, coprire la ciotola con la pellicola e metterla sul piatto. Azionare il microonde seguendo le istruzioni che seguono:
se la potenza del forno è al 50% cuocete per 1 minuto e fate riposare per 15 minuti
se la potenza del forno è al 30% cuocete per 2 minuti e fate riposare per 15 minuti
se la potenza del forno è al 10% cuocete per 4 minuti e fate riposare per 15 minuti
Scegliete la soluzione che preferite. Io mi trovo bene con la potenza al 50%.

A questo punto il vostro impasto è lievitato e dovrebbe avere questo aspetto:

Piatto con acqua calda, pyrex con impasto, pellicola

Ricordate che il lievito è una cosa viva e quindi sensibile agli sbalzi di temperatura. Per tirare fuori la pasta dalla ciotola ungetevi le mani di olio e poggiatela sulla teglia (o tortiera) tiepida, aiuterà a continuare la lievitazione. Quando condite la base per la pizza cercate di mettere gli ingredienti a temperatura ambiente, sempre per non bloccare la lievitazione.
Cuocete in forno caldo, almeno 200°. 
Nel frattempo...buona pizza a tutti!

Nessun commento:

Posta un commento